mercoledì 24 novembre 2010

Giulia Passione: le piccole idiosincrasie...

Io ODIO Puffo Brontolone!!!
... che rendono la vita un pò più variopinta.


Quando vado dal gelataio e scelgo il cono due gusti, segnalo la mia richiesta nell'ordine in cui voglio che i gusti siano posizionati all'interno del biscotto: banana e cioccolato, yogurt ai cereali e yogurt, crema e nocciola, bacio e nocciola. Insomma sul fondo ci dev'essere il gusto che mi piace di più perchè voglio rimanere con il ricordo di quel sapore da me "preferito".
Impazzisco letteralmente quando l'addetto alla creazione del mio dolce decide l'ordine dei miei addendi in maniera casuale (dovuto alla vicinanza alla vaschetta, piuttosto che alla solidità del gusto scelto - il più solido sotto il più morbido sopra). Per me banana + cioccolato NON corrisponde assolutamente a cioccolato più banana, per esempio.

Quando rispondo al telefono ai clienti e chiedo che cortesemente mi indichino COGNOME e NOME per recuperare le informazioni loro relative, impazzisco letteralmente se la risposta è Mario Rossi o Agilulfo Sbriganti o ancora peggio Pietro Giorgio. Se ti chiedo cognome e nome e non nome e cognome non è perchè mi sta sulle palle Ligabue, ma perchè, con tutta probabilità (e confermo che è così), il mio sistema di ricerca mi chiede prima il cognome! Inoltre se hai un nome per cognome e un nome per nome, non potresti con tutta la cortesia che puoi racimolare nel tuo essere, specificare quale sia l'uno e quale l'altro senza che io debba subire l'imbarazzo di chiedertelo?

Quando torno a casa e il letto è sfatto impazzisco letteralmente. Anche se sono stata io a non farlo.

Quando chiedo che sia fatto un lavoro entro una determinata dead line e non ricevo risposta fino a dopo la scadenza e inoltre la risposta è infine negativa, vorrei mettere una bomba nell'ufficio competente chiedendomi come sia possibile che quando io entro in quell'ufficio stanno tutti ridendo e cazzeggiando, ma quando chiedo un lavoro tutt'all'improvviso siano impegnati come il miglior astrofisico ottantenne sull'orlo di una scoperta rivoluzionaria inseguita per tutta la vita. Insomma, letteralmente impazzisco.

Quando vedo una che fa la scema con mio marito ignorando che io sono proprio lì dietro, ecco più che impazzire letteralmente divento una persona alquanto instabile (tipo uscire in 3 secondi dal negozio, comprarmi dei vestiti carini, mettermeli addosso, passare dal parrucchiere, comprare dello scotch per farmi i baffi, comprare del fard e della matita, truccarmi e tornare dentro un pò più acchittata, arrivare davanti a lui ignorando lei e ficcargli due metri di lingua in bocca "la lingua dell'ammmmore, ma tanto" lui "mi ha assicurato che non" la "ama, anzi!".

Quando sento qualcosa di gruttuluto sotto le dita devo grattarlo. Che siano croste, che sia un angolino di tappezzeria (una delle peggiori sgridate della mia vita) o i punti sulla caviglia. Ho una mania per la liscezza fortissima e chiaramente non ho una di quelle pelli vellutate da donna che possiede tutto il genere femminile. Dunque sono piena di microcicatrici dovute allo scavamento folle.

Quando mangio mi sento obbligata a mangiare in un determinato ordine. Per le cose salate c'è il normale ordine antipasto, primo, secondo, formaggio, contorno. All'interno delle varie portate c'è l'ordine del mangiare prima quello che mi piace di meno e per ultimo quello che mi piace di più.
Per quanto riguarda l'ultima parte del pasto ecco le regole più ferree:
dopo la frutta non bevo l'acqua
mangio la frutta prima dei dolci
non bevo la Coca-Cola con i dolci perchè mi sembra amara
mangio i dolci (nel caso siano più di uno) in ordine di dolcezza, dal meno dolce al più dolce (per evitare la sensazione amara che provo, per esempio con la Coca-Cola).

Forse sono matta.
Ma letteralmente impazzisco quando mi viene chiesto se lo sono.
Non fatelo.
Grazie!

10 commenti:

  1. NOOOOOOOO!!! Come si può odiare puffo Brontolone?
    Te lo sei meritato:
    "Sei matta?"

    Dopo aver consumato la mia vendetta posso dire che a me il letto sfatto piace veramente troppo, specialmente se a non rifarlo sono stato io (come adesso), invece per quanto riguarda i gusti del gelato... credo sia una grande verità quella che hai scritto, l'ordine deve essere rispettato.

    RispondiElimina
  2. Io queste idiosincrasie le conosco tutte, ma mi piacciono e divertono parecchio, forse perchè io ne ho anche di più!

    RispondiElimina
  3. sei fantastica!!! ahahhahah
    appoggio Bert! ma non ripeto... :-)
    nel gelato mi ritrovo assolutamente, se dico caffè sotto deve stare sotto..
    nel rifare letto no il mio è sempre sfatto.. lo trovo bohèmien diciamo così..(è un escamotage perché non mi va di rifarlo,mai! ..solo quando cambio le lenzuola lo si può vedere fatto)
    baci
    e.

    RispondiElimina
  4. direi che su certe cose sei un tantinello pignola..

    e io adoro il puffo brontolone!!

    RispondiElimina
  5. ma anche a me piace un sacco cioccolato e banana! :) ma in ordine casuale.

    io invece se vado in albergo ho il tic di pretendere due cuscini, mentre se vado in tenda mi porto il cuscino da casa.
    per il resto...le stranezze mi paiono tutte normali, quindi non faccio testo.
    (almeno a ford le tue stranezze piacciono. pensa che il donatore, di stranezza ha che non sopporta le mie stranezze: quando facevamo colazione al bar non sopportava di sentirmi chiedere nell'ordine: una girella salata riscladata un pochino, un thè caldo al limone senza zucchero con due cubetti di ghiaccio e infine un caffè ristretto senza zucchero.)

    RispondiElimina
  6. Agilulfo Sbriganti m'ha fatto morì!! :D
    Anche io ho la fissa dell'ordine del cibo, molto simile alla tua... ;)
    L'incacchiarsi per un lavoro chiesto e non effettuato entro una determinata scadenza credo sia una reazione normale: io farei una strage munito di bazooka e bombe a mano quando io mi scapicollo per finire un impegno mentre altri (a cui avevi chiesto una cosa da fare) sono dediti al cazzeggio facile...

    P.S.: Credo che, dicendo di odiare Puffo Brontolone, tu ti sia inimicata Bert a vita... :P

    RispondiElimina
  7. Anche io sul gelato non transigo... E anche per la tipa che fà la scema con il mio uomo (potrei svaligiare un intero negozio di abbigliamento)
    Ma il letto sfatto lo adoro...

    RispondiElimina
  8. concordo sul gelato e sulla tipa che troieggia con mio marito. di solito le faccio a pezzi e le sotterro in giardino.

    RispondiElimina
  9. Concordo sui gusti del gelato e l'ordine nell'ingurgitare il cibo...Concorderei anche sulla tipa che troneggia sul marito/moroso,ma per ovvia mancanza di materia prima devo passare il turno...però il letto sfatto è una goduria...buon week-end

    RispondiElimina
  10. Ahahahahah non sei matta, sei troppo interessante :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...