mercoledì 20 ottobre 2010

Giulia Passione: Chi sono e chi non sono...

... ma anche primo giorno di dieta.

Nel bene o nel male io sono io.
Può sembrare lapalissiano, ma nella società di oggi, secondo me, sono in pochi a poter dire, sinceramente, questa frase. Ci si modifica per piacere agli altri, esteticamente ma anche caratterialmente, per essere accettati, per far parte di un gruppo, per fare carriera...
A me non piace (e qui mio padre partirebbe con la sua filippica sul fatto che dire semplicemente non mi piace è riduttivo e poco stimolante per la conversazione). Posso adattarmi e un pochino plasmarmi e un tantino smussarmi per le persone che veramente contano nella mia vita (e che normalmente sono quelle che ti chiedono di meno di cambiare).
Ogni volta che mi trovo nel mondo "esterno" mi si chiede di scendere a compromessi, di essere più pettinata, meglio vestita, più magra, più conciliante, più diplomatica, meno concitata, meno entusiasta. Però poi, mi si chiede anche di essere sempre presente, un esempio per tutti, di essere meno conciliante, più rigida, di esprimermi meglio.

Voglio dire, certo si può migliorare, ma io sono io.
Non ce la faccio ad essere in ufficio al 100%, tornare a casa, comprare qualche bel vestito, farmi i capelli, la depilazione, la palestra ed essere una buona moglie (neanche posso pensarci ad essere in futuro una buona madre, non ne avrò il tempo!). Sarò limitata, ma ho altre priorità.
Al lavoro al 100%, a casa al 100% e qualcosa, per forza di cose, rimane indietro.

Dunque, onde mettere in chiaro con chi avete a che fare ecco chi sono e chi non sono, con le mie contraddizioni, i miei difetti e il mio essere "speciale". Se non dovessi piacervi, smettete di leggermi. Non ho intenzione di modificarmi per nessuno di voi. Sorry.

- Sono golosa, ma forse ancor di più ingorda.
- Adoro i cambiamenti, ma allo stesso tempo mi affliggo pensando continuamente a ciò che lascio indietro e a come sarà il dopo.
- Sono schietta.
- Sono veloce, molto veloce.
- Sono poco attenta, certe volte.
- Sono troppo attenta, altre volte.
- Mi autosuggestiono facilmente. Se penso che una cosa succederà, provo le stesse emozioni che se fosse, in effetti, successa.
- Posso essere logorante, per le persone che mi circondano.
- Do tanto e pretendo tanto. Non sono la buona samaritana della parabola. Non sono Madre Teresa.
- Sono polemica.
- Sono anticlericale.
- Sono pro-Gesù (sei felice, Polly?)
- Non sopporto le persone che mi toccano senza chiedermi, anche non esplicitamente, il permesso.
- Mi piace avere un contatto fisico con le persone per le quali ho stima e non sempre chiedo il permesso.
- Piango come una fontana.
- Non sopporto le ingiustizie.
- Non sopporto i supponenti, soprattutto se poi si rivelano incompetenti.
- Non sopporto i guru, soprattutto se vivono le stesse nostre emozioni terrene.
- Non sopporto le persone che dicono agli altri cosa devono fare, soprattutto se quelle persone non sono io.
- Mi arrabbio facilmente davanti alle provocazioni.
- Sono permalosa e per questo:
- Sono autoironica --> se mi prendo in giro da sola gli altri non hanno spazio per farlo.
- Sono pigra.
- Sono incostante.
- Sono volitiva, se voglio una cosa, di solito la ottengo (non stiamo parlando di uomini).
- Cerco di essere una brava persona.
- Non mento. Oh Dio, non è che non mi sia MAI capitato, ma di regola non mento. Primo perchè non ne sono capace. Secondo perchè se faccio qualcosa di "sbagliato" ci sto talmente male che dirlo o non dirlo è una questione secondaria. Terzo perchè non vorrei mai che qualcuno mi mentisse.
- Amo poter scegliere (questo è il motivo per cui odio le bugie: se mi menti io non ho gli strumenti per scegliere la mia via).
- Sono indipendente.
- Sono totalmente dipendente: da Ford, dalla mamma, dal rapporto strano col papà, dal cibo, dalla macchina (ma non troppo), dalle comodità, dai Dieghini micini, dal nostro lettone, dal sole...
- Ho un'intelligenza settoriale. Certe cose le capisco benissimo, certe altre proprio no.
- Faccio ridere.
- Faccio incazzare.
- Quando faccio innamorare, faccio innamorare sul serio.
- Faccio dei regali bellissimi.
- Insulto i vigili.
- Insulto quelli che non sanno guidare.
- Insulto tutti quelli che mi stanno intorno quando ho le palle girate.
- Dico tante parolacce.
- Mi piace studiare, a partire dai 18 anni.
- Sono dipendente dalla lettura, soprattutto se il libro mi piace.
- Mi mangio le unghie.
- Sono bellissima.
- Sono abbastanza bruttina.
- Dipende da che lato mi si guarda.
- Sono fedele.
- Sono leale.
- Sono presente.
- Sono disponibile.
- Odio insegnare.
- Spiego un sacco di cose.
- Mi piace piacere.
- Amo sognare.
- Odio la sveglia.
- Odio dover sembrare qualcun altro.
- Mi piace mostrare il lato peggiore di me, in modo da non regalare brutte sorprese all'interlocutore in una fase più approfondita della relazione.
- Odio quelli che mostrano il lato migliore di sè e poi scopri brutte sorprese in una fase più approfondita della relazione.
- Condivido.
- Abbraccio.
- Regalo cibo ai miei vicini.


Ecco questa e tanto altro sono io.
Almeno qui non chiedetemi compromessi.
E' casa mia.


Ah, per chi fosse interessato alla mia dieta --> Oggi ho fatto fatica a finire il pranzo, perchè la roba mi sembrava tantissima. Dunque questo è un buon inizio.
Grazie per il sostegno!

19 commenti:

  1. Il 95% di ciò che hai scritto rappresenta me. E' bello condividere certi difetti/pregi.

    RispondiElimina
  2. nuuuu, non dirmi che stavolta commento prima di ford....dai dai che arrivo prima io.
    per molte cose siamo simili, poi apparentemente mi pare che tu sei quella più giocosa e casinara, io quella più "figa di legno"...come poi si diceva quella sera mangiando calamari e zuppa di pesce.
    però quasi tutte le cose qua sopra appartengono un po' anche a me! ;)
    a parte che io sono così tanto certa di non piacere a nessuno che sopporto anche chi mi dice che non gli piaccio. insomma, non credo di essermi spiegata bene, ma devo arrivare prima di ford. pubblico? pubblico! click

    RispondiElimina
  3. azz, sempre seconda. affhvjhdhfkdhgj!!!

    RispondiElimina
  4. @Francoise Marianne --> e che mi dici delle differenze? Sono quelle che mi fanno conoscere qualcosa di te.

    @Polly --> se ti dico che sei la prima per me? Va bene lo stesso? Sto pensando alle date da proporti per la rimpatriata. Bellissimo il tuo post sui nomi! Ogni volta che scrivi penso... PERCHE' NON L'HO FATTO IO?
    Bacionzi seconda! :P

    RispondiElimina
  5. sei una persona bellissima e speciale.

    RispondiElimina
  6. devo dire che mi piaci molto dalla descrizione.. sai che ho in bozza un post molto simile a questo?? ispirato appunto da quello che hai scritto l'altroieri :-)

    RispondiElimina
  7. Eccomi qui, Polly. Anche io in ritardo causa lavoro, oggi.
    Che direste se vi dicessi che Julez è moooooooooooolto più di tutto questo?
    Che è un viaggio, di quelli che ti cambiano la vita, e che in ogni posto ti fa sentire a casa, a destinazione e di fronte alla magia dell'incognito?
    Niente, ma proprio niente, di quello che potrei scrivere, riuscirebbe a rendere quello che c'è da vivere.
    Tieni più cavalli di tutto il mondo, Penny.
    E non mi stanco mai di correre per arrivare fino a te.

    RispondiElimina
  8. @Madis --> grazie mille! come si fa la faccina dove si arrossisce?

    @Emanuelas --> e che aspetti a farlo? Voglio conoscerti meglio, anche se per il momento solo telematicamente! :D

    @Ford --> mi fai sentire inadeguata quando mi descrivi così... Voglio essere molto di più per te, e non avere fame, sempre!

    RispondiElimina
  9. ...ora chiedo a mia mamma se aspettava 2 gemelle...
    ...tu per piacere, chiedi alla tua se per caso era in zona ospedale di Varese, il lontano 1 Dicembre 1980... ;)
    Similitudini a gogò, tra la tua descrizione e quella che avrei dato di me.
    Penso sarà divertente, con il tempo, scoprire le differenze! :)
    A presto!

    RispondiElimina
  10. il post l'ho pubblicato, non volevo copiarti, era nato proprio così, dopo quello che hai scritto sabato... :-)
    un bacio e.

    RispondiElimina
  11. julez sei meravigliosamente meravigliosa!!!
    Brava brava brava, così ci piaci, proprio come sei tu!!! :)

    RispondiElimina
  12. Neanche io sopporto che mi toccano. Giro con lo spray antistupro e antivecchietta nella borsa e Misia con la maglia "appartengo alla mia mamy" e "dont touch". Mia madre vuole diseredarci.

    RispondiElimina
  13. (ho finalmente pubblicato il posto del quiz. scritto 6 volte dal cellulare, per poi lanciarlo dal divano a terra ogni volta che mi andava in errore e dovevo riscrivere tutto)

    RispondiElimina
  14. Un vulcano di energia...ti seguo!!! :)

    RispondiElimina
  15. ma quindi non sono l'unico che immagina delle cose e poi si sente come se fossero accadute veramente? E non sono nemmeno l'unico che non sopporta di essere toccato senza permesso? A questo punto devo conquistare la tua stima!

    PS: sono un po' supponente e incompetente, e forse è un problema...

    RispondiElimina
  16. Tu sei tu!!E sei sempre una piacevolissima scoperta!! :)

    RispondiElimina
  17. Miii come mi ci rivedo..
    Paura.
    :)

    RispondiElimina
  18. Ma sei bella così! E che palle pretendere sempre che una donna sia super-giga-iper in ogni contesto (anche quando va al bagno, tra l'altro!).
    Non è umana sta cosa! E' nevrotica e irrealista!
    Bellissimo blog e complimenti per la verve scrittoria!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...